Discussione:
Riflessioni sulla fotografia [lungo e noioso]
(troppo vecchio per rispondere)
Asdoo
2004-10-02 10:18:23 UTC
Permalink
Ciao a tutti.

Premetto: un anno fa sono passato al digitale.
Premetto: insieme ai viaggi la fotografia è la mia passione.
Premetto: sono proprietario di un piccola societa di comunicazione
grafica-pubblicitaria.
Premetto: da 20 anni fotografavo quasi esclusivamente con diapositive.

Tutto è iniziato quando a mia moglie le si è rotta la compatta. Per il
compleanno le ho regalato una compatta digitale e devo dire che sono rimasto
affascinato per la qualità delle foto ottenute. A video si vedono benissimo,
è più facile catalogarle, le stampe sono OK, spese dei rullini e della
stampa volatilizzate (anche se non è appassionata mia moglie ha sempre con
se la macchina fotografica [portava anche quella con la pellicola] e la usa
tantissimo e nel giro di 3/4 mesi abbiamo recuperato la spesa), possibilità
di vedere subito lo scatto, ecc...

Poi un bel giorno in ufficio ho dovuto fare una pubblicità per un mio
cliente da pubblicare su un libro del Touring Club Italiano. Dovevo
preparala per il giorno dopo. Ebbene, la compatta di mia moglie mi ha
permesso di fare lo scatto, farlo visionare al volo al cliente, impaginarlo
senza aspettare la scansione dal service, ecc... il tutto in pochissimo
tempo.

Fregato.

Vendo la "analogica" e acquisto una reflex digitale.

Il primo impatto è stato entusiasmante, come poco sopra: se fotografi
parecchio le spese le ammortizzi in poco tempo. Visone immediata dello
scatto. Catalogazione più veloce, compresi i dati dello scatto. Nessun
problema con le stampe (le ho fatte fino al 30*40 e devo dire che sono
rimasto soddisfatto). Calibrazione della temperatura colore, ecc...

Poi a maggio un cliente mi ha commissionato la progettazione dei propri
cataloghi di calzature. Perché non portarsi in casa anche gli scatti dei
prodotti? Detto fatto: solo di scatti ho raccimolato 9.000 Euro + IVA per
300 scatti di scarpe. Tutti gli scatti sono uguali, tutti con la stessa
luce, la stessa inclinazione e posizione del prodotto. Cazzo, è stata una
pacchia. Niente scansioni per il catalogo, possibilità di scattare e vedere
subito sul PC il risultato, possibilità per le calzature un po' più
particolari di fare un breacketing senza spreco di pellicola. Insomma ho
accorciato i tempi di lavorazione in modo esponenziale.

Oltretutto mi è venuto in mente che alle ultime elezioni ho impostato la
campagna per un candidato ed il fotografo mi aveva portato una foto da 1
Mpixel per santini, pieghevole e manifesto 70*100. La foto era fatta bene
con delle belle luci, ma 1 mega pixel... Purtroppo il tempo non era
favorevole e dovevo usare quella. Ricampiono l'immagine ed incrocio le dita.
Quando ho visto i manifesti affissi ai muri sono rimasto sbalordito.
Dopotutto i manifesti li vedi da 10 metri di distanza ed i ritratti è meglio
se non sono ultradefiniti.

Fin qui sembra un'ode al digitale ma non è così. Inoltre devo dire che non
me ne frega una mazza della diatriba tra digitale e film in quanto per me la
fotografia è fatta dalla luce che compone lo scatto, passa attraverso un
obiettivo, un'accopiata tempi/diaframma e finisce su un supporto.



CONCLUSIONI:

Ad un anno di distanza traggo le seguenti conclusioni:

Lavoro: uso il digitale per la maggior parte dei lavori (sia io sia il
fotografo quando gli scatti devono essere + belli dei miei (ad ognuno il suo
mestiere). Naturalmente quando voglio la qualità assoluta, un controllo
perfetto della profondità di campo, della prospettiva e dello sfocato il
fotografo usa lastre 10*12 con il banco ottico. Certo che quando vedo le
lastre continuo a sbavare. D'altro conato ho lavorato anche per
multinazionali che hanno affidato lavori a mega studi a Londra e NY ed hanno
usato banchi ottici con dorsi digitali. Anche qui le foto erano da sbavare.
Purtroppo il fotografo con cui collaboro non si può permettere un dorso
digitale valido per banco ottico. Per ora.

Compatta: i vantaggi nell'usare il digitale è innegabile, però... La
settimana scorsa una mia amica, tornata dalle ferie, ha fatto i suoi scatti
ricordo con la digitale nuova. Contenta ma alla fine mi ha detto: "però a me
piace vederle stampate e non su video". Questa è una sacrosanta verità.
Il piacere di vedere una foto stampata o una dia proiettata non la danno nè
il monitor nè la televisione. Va da se che la stampa la si può fare
tranquillamente anche con il digitale. Anzi in questo modo c'è la
possibilità di "scremare" le foto ed eventualmente stamparle in proprio.

Hobby: mi dava più soddifazione scattare con le dia. Ad esempio dopo i primi
giorni ho disattivato il visore per visionare la foto dopo lo scatto. Mi ero
reso conto che mi concentravo più nel visionare la foto che nel farla. Dopo,
semmai, faccio una panoramica veloce. I vantaggi del digitale sono
innegabili, tant'è che non torno indietro, però le dia mi accendevano un
fuoco dentro che ora si è un po' affievolito. Probabilmente devo ancora
abituarmi ? Oltretutto non ho mai amato la camera oscura. Perciò ora quando
mi ritrovo a visonare le immagini sul PC mi rompo le balle. Con le dia era
tutto + semplice: o avevo fatto la foto bene o male.




FUTURO DELLA FOTOGRAFIA

Se inteso come scatto allora è decisamente digitale. È inutile girarci
intorno ma tra 5/10 anni la pellicola sarà un ricordo. Potrò piacervi o meno
ma sarà così.

Se inteso come l'arte di immortalare un istante, fotografare una determinata
scena, con una determinata luce allora per la fotografia è l'inizio della
fine.
Per me la fotografia è l'immmortalare un determinato istante così come si
presenta. Per questo ho fotografato sempre con le dia. La luce dello scatto
deve essere quella della scena, condizionata solo dall'accopiata
tempi/diaframma. Se c'è un palo della luce che mi "altera il panorama" non
lo devo fotoritoccare, perché è parte integrante di quanto sto riprendendo.
Se non lo voglio devo spostarmi per cambiare l'inquadratura, cambio
l'ottica, non faccio la foto o la faccio con il palo della luce. Certo
questo non conta per pubblicità, cataloghi, riviste, ecc... Ma non per chi
fotografa per se stesso, per passione, reportage o documentazione. Quello
che mi ha sempre attirato della fotografia è il fatto di immortalare un
istante così com'è.
Ad esempio (i pittori non me ne vogliano) secondo me è più facile essere un
buon pittore che un buon fotografo. Ad un buon pittore possono bastare solo
il suo talento e l'immaginazione. Un buon fotografo ha bisogno del suo
talento e del soggetto in un determinato istante. Se passa quell'istante il
fotografo non potrà più fare lo stesso scatto.

Inoltre la fotografia digitale è meno democratica. Con la pellicola due
fotografi con gli stessi obiettivi e stessa pellicole, ma uno con
l'ammiraglia e l'altro con la reflex entry-level, se usavano 1/125s a f5.6
ottenevano la stessa fantastica foto. Oggi no. Il sensore è la pellicola. Ed
ognuno ha risoluzione, nitidezza e resa diversa.

Probabilmente vi ho annoiato, non condividete le mie opinioni, ho detto cose
banali. Ma se non le dico in questo NG dove le dico?

Ciao e tutti e buone foto.

Asdoo
centomila
2004-10-02 10:50:44 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Oltretutto non ho mai amato la camera oscura. Perciò ora quando
mi ritrovo a visonare le immagini sul PC mi rompo le balle. Con le dia era
tutto + semplice: o avevo fatto la foto bene o male.
credo che il problema stia tutto lì: ritenere o meno che lo scatto sia solo
il primo momento della fotografia, la prima raccolta di dati da elaborare in
seguito. dopodicché l'analogico per il B&N con quattro soldi permette di
raggiungere livelli professionali, con digitale per quegli stessi livelli
devi investire molto di più, per il colore analogico in CO non se ne parla,
per quello digitale devi fare un grosso investimento di materiale e di
apprendimento.

ora è chiaro che se fotografi delle scarpe, quello scatto dopo anni ha ben
poco valore o possibilità di essere reinterpretato, mentre io riscopro negli
sguardi delle persone che ho fotografato decine di anni fa cose che allora
non avevo visto o sentito ed avere conservato i negativi in B&N mi consente
di stampare senza alcun problema anche oggi, ciò vale per i miei negativi
del '64 come per le lastre di mio nonno etc etc, certo non vale per le
scarpe o altro

da questo punto di vista beato il professionista coi suoi 50 kg di materiale
appresso che può decidere cosa impiegare per le scarpe o per i suoi ricordi
c.
_______________________
Per la migliore intelligenza del mio comportamento, informo gli altri utenti
di i.a.f. che ho deciso di filtrare i messaggi di coloro con cui non
desidero avere più scambi di opinioni.
baz
2004-10-02 11:54:50 UTC
Permalink
Post by centomila
dopodicché l'analogico per il B&N con quattro soldi permette di
raggiungere livelli professionali,
cazzate. l'attrezzatura non conta. il livello si ottiene con la testa,
il lavoro, gli errori, non i soldi spesi per macchine e cazziaggiunti.

Diosanto ancora con ste storie, ancora a disquisire su ste cazzate, le
scarpe peggio del nonno mio. Che squallore, che tristezza. Mai che una
catastrofe vi spazzi via per due secoli...
Neo
2004-10-02 12:56:28 UTC
Permalink
Post by baz
l'attrezzatura non conta. il livello si ottiene con la testa,
E quindi, tu?
baz
2004-10-02 14:33:11 UTC
Permalink
Post by Neo
E quindi, tu?
cazzate. l'attrezzatura non conta. il livello si ottiene con la testa,
il lavoro, gli errori, non i soldi spesi per macchine e cazziaggiunti.

spero sia chiaro ad
Neo
2004-10-02 15:22:16 UTC
Permalink
Post by baz
Post by Neo
E quindi, tu?
cazzate. l'attrezzatura non conta. il livello si ottiene con la testa,
il lavoro, gli errori, non i soldi spesi per macchine e cazziaggiunti.
spero sia chiaro ad
Non potrei essere più d'
Gianni Rondinini
2004-10-04 14:07:55 UTC
Permalink
Post by centomila
devi investire molto di più, per il colore analogico in CO non se ne parla,
questa e' una sciocchezzuola: i chimici costano 2 soldi e gli
ingranditori a colori usati costano 3 soldi. riassumento: con 5 soldi
fai il colore in camera oscura.
che, poi, uno a lavorare completamente al buio si diverta di meno e
che per fare i trucchi del bn a colori ci voglia ben altro impegno e'
un altro paio di maniche. ma non e' che non se ne parli o sia troppo
difficile o sia fuori dalla portata del cristiano medio.

e, come dici tu, comunque photoshop e un pc costano piu' di 5 soldi.
tanto di piu'. ok, photoshop si copia mentre i chimici devi comprarli,
ma il pc e la stampante o li rubi o li paghi. e li cambi spesso,
perche' diventano obsoleti subito mentre un durst a colori lo usi
30'anni.

saluti da 5 soldi.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
centomila
2004-10-04 17:20:34 UTC
Permalink
io lavoro sempre al buio in CO e quindi il problema non era quello,
l'ingranditore con la testa a colori l'ho già e quindi il problema non era
neppure quello, ho un termostato di precisione che mi può fare un bagno a
38.8° + - 0.1° e quindi il problema non è quello, ma ho fatto tesoro (forse
sbagliando) di tutti i fotoamatori con cui ho parlato che mi avevan detto
che impazzivano a tovare confezioni di chimici in dosi non industiali, a
prevedere il lavoro che poi usciva dal tubo di sviluppo etc etc
faccio ammenda, se la situazione è più rosea di come me la immaginavo io
--
c.
_______________________
Per la migliore intelligenza del mio comportamento, informo gli altri utenti
di i.a.f. che ho deciso di filtrare i messaggi di coloro con cui non
desidero avere più scambi di opinioni.
Post by Gianni Rondinini
Post by centomila
devi investire molto di più, per il colore analogico in CO non se ne parla,
questa e' una sciocchezzuola: i chimici costano 2 soldi e gli
ingranditori a colori usati costano 3 soldi. riassumento: con 5 soldi
fai il colore in camera oscura.
Fëdor Pavlovic'
2004-10-05 06:15:53 UTC
Permalink
Post by centomila
io lavoro sempre al buio in CO e
c'è un motivo preciso ?
centomila
2004-10-05 06:25:10 UTC
Permalink
spiegati
--
c.
_______________________
Per la migliore intelligenza del mio comportamento, informo gli altri utenti
di i.a.f. che ho deciso di filtrare i messaggi di coloro con cui non
desidero avere più scambi di opinioni.
Post by Fëdor Pavlovic'
Post by centomila
io lavoro sempre al buio in CO e
c'è un motivo preciso ?
Fëdor Pavlovic'
2004-10-05 06:29:19 UTC
Permalink
Post by centomila
spiegati
--
volevo capire, stampi il BN in completa oscurità senza luce di sicurezza
? se si perchè ?
bobo
2004-10-05 17:42:23 UTC
Permalink
Post by Fëdor Pavlovic'
volevo capire, stampi il BN in completa oscurità senza luce di sicurezza
? se si perchè ?
perche' ha il marginatore...
--
bobo
|oO|

www.abelequaregna.com
Gianni Rondinini
2004-10-05 06:54:20 UTC
Permalink
Post by centomila
sbagliando) di tutti i fotoamatori con cui ho parlato che mi avevan detto
che impazzivano a tovare confezioni di chimici in dosi non industiali, a
su fotomatica ci sono vari kit gia' pronti, con tutti i chimici del
caso e varie combinazioni di questi --a 3 bagni, a 6 bagni, ecc...--.
certo che trovare il bidone per farne 50 litri e' un mezzo problema,
ma basta mettersi d'accordo in 5 per avere roba sufficiente per alcuni
mesi di attivita'.
e' vero che la roba per il colore era disponibile quasi esclusivamente
in grandi quantitativi, ma dura poi tanto tanto tempo e la si puo'
sempre comprare in gruppo --un po' come se oggi comprassimo un sacco
da 50 pellicole da dividerci--.
Post by centomila
prevedere il lavoro che poi usciva dal tubo di sviluppo etc etc
faccio ammenda, se la situazione è più rosea di come me la immaginavo io
non e' agevole come fare bn, comunque si fa e senza grossi problemi.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
Si3Ge
2004-10-04 20:29:27 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
e, come dici tu, comunque photoshop e un pc costano piu' di 5 soldi.
tanto di piu'.
Questa è davvero una cacchiata oltre che un'ipocrisia, come se il computer
fosse finito in milioni di famiglie italiane per fare da camera oscura...
bah :-)
E non venirmi a dire che DEVI comprarlo solo per quello, perché prima non lo
avevi, sennò non ti saresti ritrovato qui a scrivere :-)
Semmai posso capire l'acquisto di un buon monitor nuovo, che in effetti
costa dei soldacci se pretendi l'Artisan, ma se ti accontenti, molti monitor
venduti "a corredo" sono più che adatti.
Post by Gianni Rondinini
ok, photoshop si copia mentre i chimici devi comprarli,
ma il pc e la stampante o li rubi o li paghi.
Vedi sopra. E poi vorresti usare la stampante di casa per fare le foto?!
Post by Gianni Rondinini
e li cambi spesso,
perche' diventano obsoleti subito mentre un durst a colori lo usi
Questa è un'altra abnorme cavolata (non avertene a male, eh).
Io ho un computer, lo stesso, da 6 anni e mezzo. E un Pentium 2 a 266mhz,
con 64 di ram (tantissima, all'epoca). Usavo PS 4 allora. Ora il 7 (magie
del PS, all'aumentare della versione va più veloce anziché rallentare).
Nell'analogico non avrei potuto permettermi un simile "aggironamento" a
costo (quasi) zero...
E poi vedo ignoranza: un computer non lo si aggiorna se le TUE esigenze non
sono aumentate.
O mi vieni a dire che lo aggiorni solo per obbedire a stupide leggi di
mercato? Solo per avere un pc più figo.
O è solo perché citavi le solite parole in bocca di tutti: "il pc va
aggiornato continuamente", "non conviene comprarsi roba troppo vecchia", "i
computer ormai diventano obsoleti in meno di un mese"...
Se proprio lo aggiorni, lo fai come aggiorni un "normale" sistema analogico.
Diventa obsoleto se TU vuoi che lo diventi. Se TU inizi a pretendere di
giocare con gli ultimi giochi (e solo in quest'ultimo caso, te l'assicuro,
un computer diventa obsoleto).

Ciao, Michele

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Gianni Rondinini
2004-10-05 08:53:51 UTC
Permalink
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
e, come dici tu, comunque photoshop e un pc costano piu' di 5 soldi.
tanto di piu'.
Questa è davvero una cacchiata oltre che un'ipocrisia, come se il computer
un pc costa piu' di un ingranditore e dei chimici.
e' oggettivo e non ci si discute su.
che, poi, lo usi anche per fare altro e' un altro discorso.
anche perche' allora il pc --che ricordo costa 1000 euro contro i 200
di un ingranditore-- lo avevi gia' comprato, ma il photoshop, da
*1.200* euro, lo compri appositamente per fare una co digitale.
con 1.200 euro compri un ingranditore con le p4113 e dei chimici che
ti bastano per 5 anni, molto piu' di quando dovrai spendere nuovamente
soldi per aggiornare photoshop.

certo se copi photoshop puoi anche rubare un ingranditore: il concetto
e' lo stesso.
Post by Si3Ge
E non venirmi a dire che DEVI comprarlo solo per quello, perché prima non lo
avevi, sennò non ti saresti ritrovato qui a scrivere :-)
io uso il pc per lavoro, e prima lo usavo per studio. non lo uso no di
certo ne' per fare da co, ne' per giocare, ne' per svago/passatempo.
in ufficio sono seduto 9 ore al giorno qui davanti --e ora mi leggi
perche' il pc sta frullando per una decina di minuti su
un'elaborazione *molto* pesante che mi blocca-- e quando rientro la
sera di sicuro non mi siedo *di nuovo* di fronte ad un monitor.

poi son gusti, per carita': c'e' gente che se si potesse si farebbe
impiantare un'usb dietro un'orecchio tipo johnny mnemonic, ma io
preferisco interagire con altra gente e fare cose differenti.
Post by Si3Ge
Vedi sopra. E poi vorresti usare la stampante di casa per fare le foto?!
se non lo fai, i costi lievitano ancora.
io sto facendo, in questo momento, un discorso di costi. se la roba la
fai stampare fuori costa ancora di piu'. ipotizzavo di stampare in
casa, ad esempio con una r800 o una delle nuove kodak, che funzionano
molto bene. consumabili relativamente economici e carta che con 40/50
centesimi/foglio ti passa la paura. fuori spendi di piu'.
Post by Si3Ge
Questa è un'altra abnorme cavolata (non avertene a male, eh).
hai ragione, sono un newbie dei computer: mi limitavo a quanto leggo
sulle riviste e sento dire in rete.
Post by Si3Ge
con 64 di ram (tantissima, all'epoca). Usavo PS 4 allora. Ora il 7 (magie
del PS, all'aumentare della versione va più veloce anziché rallentare).
non metto in dubbio che da te sia cosi', pero' mi stupisce davvero. a
me sembra piu' veloce del 7 pure il 5le.
e mi pare anche che per un po' di elaborazione di un'immagine da 6mpx
servano 500mb di ram, non 64. ma probabilmente non conosco sufficienti
trucchi di utilizzo --e lo ammetto-- che permettano di lavorare con
una macchina meno carrozzata della mia --parlo in ufficio, non a
casa--.
Post by Si3Ge
Nell'analogico non avrei potuto permettermi un simile "aggironamento" a
costo (quasi) zero...
ps 4, 5, 6 e 7 costavano, rapportati a oggi, qualcosa piu' di 1.000
euro a versione. chiamalo costo quasi zero: sono oltre 4.000 euro in 6
anni, cioe' ben piu' di 650 euro/anno. e *tu* sei la mosca bianca che
non ha mai cambiato pc, non io --che dico che un pc domestico se dura
2 anni senza essere toccato e' gia' tanto--.
poi aspetto ancora di vedere uno che applica maschere di contrasto o
fa elaborazione digitale un pochino avanzata con 64mb su file che
occupano 24mb di ram: oltre al file, in memoria ci andra' almeno anche
ps, il sistema operativo, qualche altro programma e i servizi di
sistema, no?

in tutti i modi io stampo colore con un ingranditore agfa dei primi
anni 70: quando avrai lo stesso pc da 30 anni --non 6-- ne
riparleremo. si fa per dire, ovviamente.

ed e' un ingranditore che ha tutto il desiderabile, anche piu' di un
laborator 1200 supercarrozzato.
il tuo pc invece ha un'enormita' di cose meno di un pc moderno: cpu
con emulazione dual-cpu, che per ps non e' una brutta cosa, accesso
parallelo a 2 banchi di memoria, che per fare grafica e video fanno
tanto comodo, e un disco fisso leeeeeeeeento, che per salvare tiff di
18mb, swap e dati per l'undo sarebbe un gran comodo.
Post by Si3Ge
E poi vedo ignoranza: un computer non lo si aggiorna se le TUE esigenze non
sono estremamente ignorante, mi scuso.
ma gli aggiornamenti spesso sono imposti: programmi che diventano
obsoleti, per i quali non si ha piu' supporto, per i quali i buchi di
sicurezza e i bug che causano crash non vengono piu' risolti e, molto
di rado, qualche nuova feature utile.

comunque, per quanto mi riguarda, si': aggiorno solo quando sono
*sicuro* che ce ne sia bisogno. salvo quelli imposti che dicevo sopra.
Post by Si3Ge
O mi vieni a dire che lo aggiorni solo per obbedire a stupide leggi di
mercato? Solo per avere un pc più figo.
guarda che *io* sto parlando *di voi* utenti medi di pc domestici, non
*di me*. ti stai allargando un tantino troppo.
Post by Si3Ge
Se proprio lo aggiorni, lo fai come aggiorni un "normale" sistema analogico.
in un sistema chimico non c'e' niente da aggiornare perche' o hai luce
diffusa o hai luce condensata e gli obiettivi da ingranditore sono gli
stessi di 25 anni fa: che vuoi aggiornare o comprare? compri la carta
e i chimici quando li hai finiti oppure un tamburo quando si e'
consumato a forza di girare a mollo nell'acqua --cioe' mai--.
Post by Si3Ge
giocare con gli ultimi giochi (e solo in quest'ultimo caso, te l'assicuro,
un computer diventa obsoleto).
convinto tu, convinti tutti.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
SB-Stefano
2004-10-05 10:17:47 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
ma il photoshop, da
*1.200* euro, lo compri appositamente per fare una co digitale.
con 1.200 euro compri un ingranditore con le p4113 e dei chimici che
ti bastano per 5 anni, molto piu' di quando dovrai spendere nuovamente
soldi per aggiornare photoshop.
certo se copi photoshop puoi anche rubare un ingranditore: il concetto
e' lo stesso.
Solo una nota (tralascio tutto il resto del discorso in cui non entro) -
Photoshop è veramente molto caro, ma è uno strumento professionale che per
la maggior parte dei fotoamatori è fin esagerato e sprecato.
E' molto diffuso solo perchè è molto copiato :-).

Una validissima alternativa ad un costo di 1/10 di Ps è Photoshop Elements.
Le funzioni necessarie per elaborare una foto ci sono veramente tutte ed in
più rispetto a Ps ha alcune opzioni di facilitazione per i meno esperti.
Non ho ancora trovato funzioni di PS che usavo per elaborare una foto che
non ci siano in PS Elements.

Consigliato per chi vuol essere "regolare" senza svenarsi.

Stefano





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Gianni Rondinini
2004-10-05 14:06:23 UTC
Permalink
Post by SB-Stefano
Photoshop è veramente molto caro, ma è uno strumento professionale che per
la maggior parte dei fotoamatori è fin esagerato e sprecato.
E' molto diffuso solo perchè è molto copiato :-).
sono il primo a dirlo, tant'e' che supporto --e pago-- paint sho pro
fin dalla versione 4, che venne rilasciata poco dopo la presa della
bastiglia ;)

ad essere onesti, pero', psp va in crisi quando i file sono *enormi*:
mentre ps, a mio parere, e' sempre veloce --o lento-- circa uguale, se
in psp lavori con un file di 10.000x7.000 pixel va gravemente in
crisi.
Post by SB-Stefano
Una validissima alternativa ad un costo di 1/10 di Ps è Photoshop Elements.
anche quello, vero. il motore e' praticamente lo stesso e le
prestazioni sono paragonabili.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
Si3Ge
2004-10-05 13:02:44 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
un pc costa piu' di un ingranditore e dei chimici.
Forse non mi ero spiegato. Uno non compra il pc per farci una camera oscura,
al mio paese.
Post by Gianni Rondinini
e' oggettivo e non ci si discute su.
Fai tu.
Post by Gianni Rondinini
che, poi, lo usi anche per fare altro e' un altro discorso.
Ipocrisia, come dicevo, oppure estraneità al problema.
Post by Gianni Rondinini
ma il photoshop, da
*1.200* euro, lo compri appositamente per fare una co digitale.
con 1.200 euro compri un ingranditore con le p4113 e dei chimici che
ti bastano per 5 anni, molto piu' di quando dovrai spendere nuovamente
soldi per aggiornare photoshop.
Eri TU che parlavi di copie pirata.
Cmq il LE te li tirano addosso con webcam, stampanti, scanner, e
quant'altro.
E il LE è come un ingranditore arrabattato da 200 euro, rispetto ad uno di
qualità migliore da 1000 euro, non ti serve il PS vero e proprio, se non hai
esigenze assurde.
Eppoi l'ingraditore di seconda mano lo puoi comprare; stessa cosa per un PS
vecchio dal collega che non lo usa più.
Però secondo me fare di 'sti discorsi in Italia è ancora ipocrisia, perché è
quasi fantascienza.
Purtroppo il pirataggio dilaga.
Post by Gianni Rondinini
certo se copi photoshop puoi anche rubare un ingranditore: il concetto
e' lo stesso.
Beh, come lo stesso è comprare i cd copiati sulle bancarelle in strada (e
considera che se ne vendono a miliardi), stessa cosa dicasi per i file mp3
scaricati (e iprogrammi di sharing sono su quasi ogni pc), stessa cosa per i
film da internet (per chi ha la banda larga)...
Ipocrisia.
Ma anche se fosse vero, il ragionamento filerebbe benissimo.
Post by Gianni Rondinini
io uso il pc per lavoro, e prima lo usavo per studio. non lo uso no di
certo ne' per fare da co, ne' per giocare, ne' per svago/passatempo.
Usi tanto il pc e non sai che il problema degli aggiornamenti è solo un
luogo comune? :-)
Post by Gianni Rondinini
Post by Si3Ge
Vedi sopra. E poi vorresti usare la stampante di casa per fare le foto?!
se non lo fai, i costi lievitano ancora.
Beh, vuoi mettere i costi di pellicola e materiali consumabili? In
analogico, alla lunga, il confronto non può reggere... Ne so qualcosa
quando, in tenera età, si fotgrafavano i compleanni... E da quando vedo
rullini al supermercato a 6-7 euro l'uno.
Ho fatto quasi 6000 scatti in un anno con la mia 300D (di cui seleziono l'1%
e nemmeno pure). In analogico avrei dovuto essere un miliardario solo per le
pellicole. Figurati se avessi voluto sviluppare ogni singola foto.
Avrei idrocele e vene varicose per gli anni passati in piedi.
Per non parlare del tempo tolto allo studio , per i rischi associati alle
sostanze chimiche con cui ero a contatto 20 ore al giorno e per i problemi
dalla mancata esposizione al sole (rachitismo)...
Se dobbiamo parlare per assurdo, ben venga.
Vedi come è semplice? :-D
Si perde solo più tempo in tesi strambe... :-)
Post by Gianni Rondinini
io sto facendo, in questo momento, un discorso di costi.
Col digitale è stupido, non hai spese "extra" oltre la macchina (e il pc e
il PS LE, se proprio sei così intenzionato ad aggiungerli, perché prima
vivevi senza neanche il frullatore) e la corrente per caricare la batteria.
Se, poi, dopo la cernita, vuoi stampare qualche foto per farne un quadro,
ben venga, ma hai un risparmio abissale sull'analogico, alla lunga. Fai un
po' i conti su 6000 scatti, fotocamera, ingranditore, chimici e carta
all'anno... in analogico.
Poi rifalli per pc, fotocamera, corrente elettrica, PS LE (ommaggio con la
fotocamera, mi pare, a me, il cd non l'ho nemmeno aperto) e un centinaio di
stampe in lab in digitale.
Post by Gianni Rondinini
fai stampare fuori costa ancora di piu'. ipotizzavo di stampare in
casa, ad esempio con una r800 o una delle nuove kodak, che funzionano
molto bene. consumabili relativamente economici e carta che con 40/50
centesimi/foglio ti passa la paura. fuori spendi di piu'.
Io i fogli fotografici buoni li pago un casino. Gli inchiostri delle ink-jet
sbiadiscono da paura se esposti alla luce per più di un anno. Ecco perché
non ne userò mai...
In lab risparmio molto (IO).
Post by Gianni Rondinini
hai ragione, sono un newbie dei computer: mi limitavo a quanto leggo
sulle riviste e sento dire in rete.
E ci lavori tutta la giornata? :-)
Post by Gianni Rondinini
e mi pare anche che per un po' di elaborazione di un'immagine da 6mpx
servano 500mb di ram, non 64. ma probabilmente non conosco sufficienti
trucchi di utilizzo --e lo ammetto-- che permettano di lavorare con
una macchina meno carrozzata della mia --parlo in ufficio, non a
casa--.
Io uso SOLO immagini da 6 megapixel, e quando devo stampare in grande
interpolo a più... Per non parlare dei livelli.
Non capisco perché i "soliti" giornali, 6 anni fa dicevano che 64 di ram era
un'infinità e un mostro per qualsiasi applicazione o utilizzo, e ora la cosa
non gli vada più bene.
Apro anche 10-15 immagini per volta, ovviamente mandate in icona, altrimenti
2-3.
Mai usati trucchi di sorta. Ho 64 di ram e il pc va più veloce col PS
nuovo...
Post by Gianni Rondinini
ps 4, 5, 6 e 7 costavano, rapportati a oggi, qualcosa piu' di 1.000
euro a versione. chiamalo costo quasi zero: sono oltre 4.000 euro in 6
anni, cioe' ben piu' di 650 euro/anno. e *tu* sei la mosca bianca che
non ha mai cambiato pc, non io --che dico che un pc domestico se dura
2 anni senza essere toccato e' gia' tanto--.
Luoghi comuni... rileggiti quello che scrivi, e medita. Capirai quanto è
stupida questa affermazione. Solo se usi programmi nuovi scritti male
(perché?) o giochi, vale 'sto discorso. Oppure se metti un sistema operativo
più recente.
Quella frase la leggi dalle riviste per new-bie, ed è ovvio che sia scritto
così (se vuoi spiego). Cmq tu sei un new-bie per il computer, come dici, io
lo sono per l'analogico e per le foto in genere, visto che ho iniziato con
carboncino e biacc, prima di passare al PS.
Cmq se usi il computer per lavoro dovresti essere tu a insegnare a me certi
concetti banali...
Post by Gianni Rondinini
poi aspetto ancora di vedere uno che applica maschere di contrasto o
fa elaborazione digitale un pochino avanzata con 64mb su file che
occupano 24mb di ram: oltre al file, in memoria ci andra' almeno anche
ps, il sistema operativo, qualche altro programma e i servizi di
sistema, no?
Saprai dell'esistenza della memoria virtuale.
Saprai che funziona così, purtroppo, sennò anche i computer con 256 di ram
si fermerebbero (bloccati del tutto, prova a disattivare la memoria
virtuale, e vedi che succede)con più di 2-3 applicazioni pesanti aperte.
Post by Gianni Rondinini
in tutti i modi io stampo colore con un ingranditore agfa dei primi
anni 70: quando avrai lo stesso pc da 30 anni --non 6-- ne
riparleremo. si fa per dire, ovviamente.
Beh, se usi roba antiquata, fai tu.
E poi questo paragone è stupido, d'altronde scrivi "si fa per dire"... :-)
L'analogico è una tecnologia vecchia di secoli. Affinata da tempo. Il
digitale è appena nato. Io so che la mia 6 megapixel, più il mio pc vanno
benissimo per qualsiasi elaborazione che faccio (anche filtri particolari e
maschere, tranne alcuni filtri di morphing, che però uso raramente), e nulla
me li farà cambiare (se non guasti).
Va da se che il mio pc, 8 anni fa non esisteva, e che la mia 300D non
esisteva 2 anni fa. Ovvio.
Sono tecnologie nuove.
Ma per le mie esigenze vanno perfettamente, ora.
Mi ricordi un tizio che tempo fa usava paragoni assurdi e retorica, per
tentare di convincere con le sue tesi strambe...
Post by Gianni Rondinini
ed e' un ingranditore che ha tutto il desiderabile, anche piu' di un
laborator 1200 supercarrozzato.
il tuo pc invece ha un'enormita' di cose meno di un pc moderno: cpu
con emulazione dual-cpu, che per ps non e' una brutta cosa, accesso
parallelo a 2 banchi di memoria, che per fare grafica e video fanno
tanto comodo, e un disco fisso leeeeeeeeento, che per salvare tiff di
18mb, swap e dati per l'undo sarebbe un gran comodo.
Io non ne ho bisogno. E poi, non credo che un ingranditore di seconda mano
da 200 euro sia "il massimo desiderabile".
E poi quelle caratteristiche cui hai accennato sanno tanto di persona che
legge qualche rivista sui hardware e scrive per assurdo.
Perché non ci aggiungevi l'artisan, oppure un bel sistema della sun con
schermo piatto triplice?
Ah, dimenticavo, queste ultime cose sui giornali non stanno... :-)
Post by Gianni Rondinini
Post by Si3Ge
E poi vedo ignoranza: un computer non lo si aggiorna se le TUE esigenze non
sono estremamente ignorante, mi scuso.
Mai nessuno mi ha obbligato.
Post by Gianni Rondinini
programmi che diventano
obsoleti, per i quali non si ha piu' supporto
Supporto per cosa?
Post by Gianni Rondinini
, per i quali i buchi di
sicurezza
Sicurezza per cosa? Computer più photoshop e word? Per proteggermi da che?
Post by Gianni Rondinini
e i bug che causano crash non vengono piu' risolti
Io crush col win 98 SE ne ho visti pochi. Con il ME ancor meno. E non ho MAI
visto per aggiornamenti, quindi se capitassero, non saprei come risolverli.
Ma se un pc ha certi problemi appena comprato... è ovvio.
Cmq i 3 esempi di sopra li ho già letti ovunque...
Post by Gianni Rondinini
Luoghi comuni.... uso win 98 da una vita, poi win ME. Bug evidentissimi
non ne ho mai
Post by Gianni Rondinini
visti.
Ho appena installato norton 2001, e l'ho aggiornato all'altro ieri...
Cmq ciò vale per vari programmi scritti male. Io uso sempre gli stessi che
avevo col mio pc iniziale. A parte gli aggiornamenti che ti ho detto.
Funzionavano allora e funzionano ora. Mi spieghi cosa c'è di diverso?
Anzi, ogni tanto posso pure permettermi di aggiornare, a patto di qualche
rallentamento (tranne il "magico" PS).
Secondo me bisogna semplicemente evitare di leggere riviste tipo "computer
magazine". Mettono solo strane idee. Chissà poi per quale motivo... (ma io
un'ideuzza ce l'avrei).
Ripeto, c'è un unico campo in costante aggiornamento: la scheda 3D e il
videogioco. Punto.
Lì sei costretto, perchè il gioco, una volta giocato, è finito (a parte rari
encomiabili casi).
In qualsiasi altro campo ilò discorso non vale. Un pc con win 95 e word 97
che 7 anni fa serviva ottimamente per scrivere, lo farà ottimamente anche
ora.
Post by Gianni Rondinini
guarda che *io* sto parlando *di voi* utenti medi di pc domestici, non
*di me*. ti stai allargando un tantino troppo.
Si, mi sto allargando, anche perchè è una discussione molto infruttuosa tra
persone che ignorano i reciproci campi di "intendimento"...
Come puoi parlare di "me" se ti ho affermato l'esatto contrario? :-)
Post by Gianni Rondinini
in un sistema chimico non c'e' niente da aggiornare perche' o hai luce
diffusa o hai luce condensata e gli obiettivi da ingranditore sono gli
stessi di 25 anni fa: che vuoi aggiornare o comprare? compri la carta
Forse obiettivi migliori?
Boh, non ne ho idea. Anche perché non è un campo che traffico.
Post by Gianni Rondinini
e i chimici quando li hai finiti oppure un tamburo quando si e'
consumato a forza di girare a mollo nell'acqua --cioe' mai--.
I chimici si riciclano in eterno? Mica la sapevo, questa...
Pure i negativi? :-)=
Post by Gianni Rondinini
convinto tu, convinti tutti.
Secondo me è inutile prenderci in giro.
Hai affermato di parlare di un campo che non ti appartiene. Cioè il mondo
del computer domestico e del digitale fatto in casa.
Allora che si parla a fare?
Io non sono entrato nel merito dell'analogico, perché non lo conosco più di
tanto.
Più che altro, se il campo non ti interessa, non vedo perché dovrei
convincerti o quant'altro.
L'unica cosa che mi sembra "normale" è evitare di avanzare tesi su qualcosa
che non si conosce e tentare il tutto per tutto per giustificarle, anche a
costo di scendere nell'assurdo o in paragoni poco consoni.

Ciao, Michele

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Gianni Rondinini
2004-10-05 15:47:04 UTC
Permalink
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
un pc costa piu' di un ingranditore e dei chimici.
Forse non mi ero spiegato. Uno non compra il pc per farci una camera oscura,
al mio paese.
gente strana ;)
certo che no. anzi, e' relativamente raro.
comunque i casi sono 2: o l'acquisti apposta, e hai speso di piu', o
l'avevi in casa e acquisti solo il software, e hai speso ugualmente di
piu'.
un ingranditore o l'hai ereditato o lo acquisti. ma un ingranditore lo
compri anche vecchio di 15 anni e va come uno di oggi, un pc non lo
acquisti nemmeno usato di un anno e mezzo --anche perche' anche se
volessi non lo troveresti tanto facilmente--.
non tu "michele", tu utente medio. la gente fa cosi', e' inutile che
tu venga a dirmi che si puo' fare diversamente.
io sono un pianista e suono uno scholtze del 29 restaurato e ho
strumenti roland vecchi di 10/12 anni che mi soddisfano al 100%.
volevo una macchina e ho comprato un'escort vecchia di 11 anni che da'
la paga alle 355gtb.
in casa lavoro con un ppro 200-512 e un dual p3-1ghz, che ho riesumato
da pc che in ufficio non facevano piu' il loro lavoro.
ma ne' io ne' te siamo la regola. la regola e' che la gente compra il
pc, spende dei soldi, lo aggiorna di continuo perche' e' sempre poco
potente e vuole l'ultima release del software. quindi, partendo da
questo dato di fatto che e' irrevocabilmente entrato nel midollo
spinale dell'utente medio, vediamo cosa costa "mantenere" una co in
casa. e' vero: il pc supermoderno e phikissimo lo usi per tante cose,
comunque la co la fai li', quindi almeno una parte dei costi hardware
e, comunque, i costi del software devi metterli sul piatto "costi
della co digitale".
una co tradizionale ti costa i chimici e la carta. e le pellicole,
giusto.
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
e' oggettivo e non ci si discute su.
Fai tu.
i prezzi non li faccio io.
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
che, poi, lo usi anche per fare altro e' un altro discorso.
Ipocrisia, come dicevo, oppure estraneità al problema.
francamente non capisco il tuo punto di vista. dico davvero.
Post by Si3Ge
Eri TU che parlavi di copie pirata.
no, eri *tu* che dicevi che non hai mai speso niente.
io sto parlando del 90% degli utenti, che usano ps piratato e se lo
dovrebbero pagare. quindi vorrei considerare che quello sia un costo
da sostenere per avere una co digitale.
tu parli di michele, che usa ps le perche' gliel'hanno dato con lo
scanner. vorrei che capissi che c'e' una differenza abbastanza
importante di numeri di persone che fanno come sto dicendo che io e
che fanno come dici tu? sei *davvero* convinto che ci sia tanta gente
che lavora solo con le perche' gliel'hanno dato con lo scanner?
Post by Si3Ge
E il LE è come un ingranditore arrabattato da 200 euro, rispetto ad uno di
qualità migliore da 1000 euro, non ti serve il PS vero e proprio, se non hai
ma quasi nessuno compra un ingranditore nuovo da 200 euro: la grande
maggioranza guarda sulle riviste o su ebay e con 200 euro oggi compra
un ingranditore a tutti gli effetti equivalente a uno nuovo da 1.500
euro --o piu'--. senza avere nulla in meno.
Post by Si3Ge
Eppoi l'ingraditore di seconda mano lo puoi comprare; stessa cosa per un PS
vecchio dal collega che non lo usa più.
giusto, questo lo avevo dimenticato.
Post by Si3Ge
Però secondo me fare di 'sti discorsi in Italia è ancora ipocrisia, perché è
quasi fantascienza.
e' fantascienza perche' nessuno ha il software originale, quindi
nessuno puo' venderlo e nessuno puo' acquistarlo di seconda mano.
anzi, nessuno lo farebbe comunque perche' piratato costa 47 centesimi
per il cd vuoto. oggi *tanti* film in dvd costano 8.99, 9.99, 10.99 o
12.99, anche titoli di 6/8 mesi fa, ma la gente li guarda in divx. tu
credi che questa gente spenda/spenderebbe dei soldi in licenze
software?

faccio un discorso "concettuale" facendo finta di non sapere che
l'occasione fa l'uomo ladro.
Post by Si3Ge
Beh, come lo stesso è comprare i cd copiati sulle bancarelle in strada (e
perfettamente d'accordo.
Post by Si3Ge
Usi tanto il pc e non sai che il problema degli aggiornamenti è solo un
luogo comune? :-)
per chi usa office 97 su win nt il problema degli aggiornamenti non
esiste. il grande pubblico e il consumer medio sono un pianeta
completamente distinto.
ed il mercato sta andando verso il digitale per *questa* gente, non
perche' i matrimonialisti stanno spendendo troppo nei provini a
contatto o nelle bobine da 60mm per i dorsi a70 hasselblad.
Post by Si3Ge
Beh, vuoi mettere i costi di pellicola e materiali consumabili? In
la carta fotografica per stampe a colori o bn costa sicuramente piu'
che la carta fotografica per inkjet, e' vero. ma non tanto piu' che
far stampare in lab *bene* le proprie foto. certo, in co bisogna fare
poche stampe sbagliate :)

comunque ho ancora il vantaggio delle licenze di ps e gli
aggiornamenti hardware che non faccio, e che l'utente medio invece fa.

se, poi, tu lavori ancora con photoshop 5 le su un pc vecchio buon per
te, ma questa non e' la regola. l'utente medio non ci arriva a capire
che le cose non funzionano come dovrebbero.
Post by Si3Ge
Ho fatto quasi 6000 scatti in un anno con la mia 300D (di cui seleziono l'1%
e nemmeno pure). In analogico avrei dovuto essere un miliardario solo per le
a fare cosi' tanti scatti in analogico avresti fatto delle dia, non
dei nega a colori. comunque si', avresti speso dei bei soldi perche' a
7 euro/rullo --compreso sviluppo e montaggio-- facevano 167x7=1170
euro. e' anche vero pero' che a tenere meno dell'1% degli scatti che
fai potrebbe/dovrebbe venirti il dubbio che sia il caso di scattare un
po' meno quantita' e un po' piu' qualita'. non sara' sempre come
quando siamo al palio, che c'e' bisogno di "potenza di fuoco" perche'
la situazione lo richiede: ti capitera' di fare qualche ritratto,
qualche paesaggio, qualche soggetto fermo o piu' gestibile di una
parata di costumi medievali o di una gara in auto, no?
non che voglia insegnarti quel che non so fare nemmeno io, ma almeno
2/3 scatti a rullo "da tenere" dovrebbero esserci. ok, se sei un
naturalista a caccia di poiane ritiro tutto :)

[...]
Post by Si3Ge
Vedi come è semplice? :-D
Si perde solo più tempo in tesi strambe... :-)
ad essere franco al 100% piu' passa il tempo e meno ti capisco.
leggo con curiosita' il resto del tuo post, pero' mentre mi pare che
io mi metta a guardare cosa costa la roba, cosa compra e cosa spende
l'utente medio e come si comporta e che prospettive ha, mi pare che tu
faccia un discorso molto piu' per assurdo --il che, di per se', non e'
sbagliato--, ma che non e' neanche lontanissimo parente di quel che
avviene o che si potrebbe --dovrebbe?-- fare.
al di la' del paradosso del rachitismo e del male che fanno i chimici
--che di sicuro ne fanno--, non parli dell'artrosi alle articolazioni
da eccessivo uso del computer, dai problemi alla vista,
dall'eremitismo e dalla mancanza di relazioni sociali che porteranno
all'estinzione dell'uomo, dalla dipendenza della caffeina e dalla
frequentazione eccessiva dei newsgroup di fotografia digitale :)
ecco, qui ho vaneggiato, pero' mi pare la prima volta che l'ho fatto
--e l'ho fatto piu' che apposta--.
ecco, mi sembrava di fare un discorso diverso.
Post by Si3Ge
Non capisco perché i "soliti" giornali, 6 anni fa dicevano che 64 di ram era
perche' 6 anni fa 4 simm da 32mb l'una erano il massimo che potevi
sperare. le dimm dovevano ancora venire fuori o erano all'inizio,
quindi piu' di quella non si poteva avere.
quando i fotografi giravano col canon fd 500/4.5 era un'obiettivo
insuperabile: oggi ci si rifiuterebbe di scattare con una focale del
genere a fuoco manuale. perche'? perche' le cose cambiano, e spesso si
fa un passo avanti.
ma quando un file *in memoria* occupa 24mb e tu ne hai 64, voglio
sapere dove ti metti:
1. il sistema operativo
2. il programma di fotoritocco
3. i servizi di sistema
4. le informazioni di undo
certo, puoi swappare, ma i dischi fissi di 6 anni fa hanno prestazioni
penose rispetto a quelli di oggi, quindi a swappare non hai mica un
gran tornaconto.
Post by Si3Ge
Apro anche 10-15 immagini per volta, ovviamente mandate in icona, altrimenti
2-3.
boh, sei l'unico terrestre che apre 3 immagini da 6mpixel in photoshop
nuovo in 64mb di ram. ti faccio i miei complimenti, ma vorrei sapere
dove si mette la roba il tuo pc.
Post by Si3Ge
Saprai dell'esistenza della memoria virtuale.
si', so cos'e'.
e' utilissima e velocissima.
su un disco vecchio di 6 anni, poi, una roba stupenda.

scusami, ma pensavo che avessi capito che *non* sono un newbie e io
credevo, invece, che tu fossi abbastanza esperto.
Post by Si3Ge
Beh, se usi roba antiquata, fai tu.
lo sai che il laborator 1200, che costa 7800 euro, non ce l'ha un
marginatore come ha invece il mio agfa? lo sai che non l'hanno mai
piu' fatto un ingranditore come quello?
ti dico anche il motivo: costava troppo. oggi non se lo potrebbe
permettere nessuno.
Post by Si3Ge
Mi ricordi un tizio che tempo fa usava paragoni assurdi e retorica, per
tentare di convincere con le sue tesi strambe...
che tu definisca stramba la mia tesi e sostenga che con la memoria
virtuale si tengono aperte tante immagini a 6mpx con 64mb di ram mi fa
pensare che devo ridefinire il concetto di "strambo".
Post by Si3Ge
Io non ne ho bisogno. E poi, non credo che un ingranditore di seconda mano
da 200 euro sia "il massimo desiderabile".
il mio non costa 200 euro.
comunque un durst 60x costa poco piu' di 200 euro ed e' gia' un signor
ingranditore. non ha un marginatore elettronico con fotocellula, ma e'
un signor ingranditore.
Post by Si3Ge
E poi quelle caratteristiche cui hai accennato sanno tanto di persona che
legge qualche rivista sui hardware e scrive per assurdo.
scusa, ma tu hai un'idea almeno vaga di come sia fatto un pc e di come
funzioni? ma l'hai mai acceso un pc con accesso parallelo alla ram e
dei dischi da 10.000 giri con 8mb di cache?
e *io* sono il newbie o lo strambo?
Post by Si3Ge
Perché non ci aggiungevi l'artisan, oppure un bel sistema della sun con
schermo piatto triplice?
perche' non fanno le prestazioni, non ti fanno risparmiare tempo.
al di la' che *personalmente* i multischermi non mi piacciono.
e dell'artisan non saprei che farmene.
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
programmi che diventano
obsoleti, per i quali non si ha piu' supporto
Supporto per cosa?
supporto per i problemi. presente quando un programma non fa quello
che dovrebbe e tu telefoni all'assistenza che hai pagato insieme al
programma? quello si chiama supporto.
Post by Si3Ge
Sicurezza per cosa? Computer più photoshop e word? Per proteggermi da che?
worm e macrovirus ti dicono niente? ad internet non ti ci colleghi? e
usi xpsp2 con 64mb di ram? e firefox per navigare?
Post by Si3Ge
Io crush col win 98 SE ne ho visti pochi. Con il ME ancor meno. E non ho MAI
usi 98se o me e mi chiedi dove stiano i problemi di sicurezza? ma fai
per ridere o dici davvero?
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
Luoghi comuni.... uso win 98 da una vita, poi win ME. Bug evidentissimi
lol. dovrebbe assumerti l'ufficio stampa di microsoft. le mie tesi
sono strambe e tu sostieni che win98 e/o win me non abbiano "bug
evidentissimi"? mi viene davvero da ridere. non scherzo.
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
e i chimici quando li hai finiti oppure un tamburo quando si e'
consumato a forza di girare a mollo nell'acqua --cioe' mai--.
I chimici si riciclano in eterno? Mica la sapevo, questa...
Pure i negativi? :-)=
"compri la carta e i chimici oppure un tamburo quando si e' consumato
a forza di girare a mollo nell'acqua --cioe' mai--."
mi spieghi cosa c'e' di difficile comprensione?
compri la carta.
compri i chimici.
fine della storia.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
Si3Ge
2004-10-05 23:46:03 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
fine della storia.
Ripeto, io ero ignorante di analogico, tu di home-computer (come si diceva
nell'altro post).
Pensavo che si potesse giovare delle reciproche conoscenze colmando le
reciproche ignoranze, ma a quanto pare non è possibile se prima non ci
libera dei pregiudizi dei media di cui si è imbevuti.

I miei principali pregiudizi di cui vorrei scrollarmi sono:
"eccessivo legame dell'analogico con tecniche chimiche obsolete e ormai
superate"
"eccessivi costi dell'analogico in termini di materiale di consumo, che mi
porterebbero a spese enormi alla lunga"

Per quelli che ritengo essere i 'tuoi' pregiudizi, volevo farti riflettere,
con molta chiarezza e calma, su alcuni punti che elenco sotto, e su come li
vedo io, utente di home-computer con un minimo di cervello.
Non voglio usare astio nei tuoi confronti. Scusa se prima ti è sembrato che
io l'abbia fatto... non era nelle mie intenzioni.

Inutile citare i giornali stampati:
"il millennium bug porterà alla fine della tecnologia informatica"
"i virus possono creare enormi problemi in pochi secondi e distruggere i
tuoi dati"
"ci sono migliaia di virus in agguato per il tuo computer"
"i software microsoft sono tutti pieni di bug da non poter quasi nemmeno
essere aperti"
"la memoria swap è inamissibile e lentissima"
"i software devono essere continuamente aggiornati per arginare le continue
intrusioni degli hacker"
"un software più recente sarà sempre avidissimo di risorse"

Quando invece:
"I computer fino a 5-10 anni fa basavano gran parte del loro funzionamento
sullo swap"
"i virus esistono, ma la maggior parte di quelli (rari) che capitano
all'utente medio sono del tutto innocui con un normale antivirus, e nella
maggior parte dei casi giungono tramite floppy da computer pubblici"
"Finché usi il word e il PS senza problemi per fare le tue lettere e le tue
foto, perchè anche solo chiedersi cosa sia un bug?"
"Virus più pericolosi si hanno solo con 'comportamenti a rischio', come per
le malattie umane, e tali 'comportamenti' non hanno nulla a che vedere con
l'utente medio"
"Qualsiasi amico più esperto o tecnico fidato può darti una mano ad
installare un programma se hai avuto un problema, senza chiamare
l'assistenza per una sciocchezza o un cavetto staccato"
"La probabilità che un'hacker entri nel tuo computer è minima, e se pure lo
fa, cosa farebbe? Spiare le tue foto?"
"Usa il pc con i software che hai avuto a corredo quando l'hai comprato; se
quando te l'hanno consegnato non avevi alcun problema ad eseguirli, non vedo
perchè dovresti averne dopo 1-2-5 anni, se non nel caso di un problema
hardware"

Sono certo che ora hai capito qual era il ridimensionamento che chiedevo
alle tue idee, e perchè parlavo di ragionamenti "assurdi".
Basta solo un po' di buon senso in ogni cosa. :-)

Ciao, Michele

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
SB-Stefano
2004-10-06 07:57:47 UTC
Permalink
Post by Si3Ge
"Usa il pc con i software che hai avuto a corredo quando l'hai comprato; se
quando te l'hanno consegnato non avevi alcun problema ad eseguirli, non vedo
perchè dovresti averne dopo 1-2-5 anni, se non nel caso di un problema
hardware"
Scusa se mi intrometto su qs punto, ma come "utente medio" di PC vorrei
capire la tua posizione.

A casa ho un PC del 1999, con win 98, 64 Mega di Ram e 4 Giga di hard disk.
Era la configurazione tipica da utente medio di pc di 4-5 anni fa.

Hai ragione tu nel senso che quello che ci facevo 4-5 anni fa ce lo posso
fare ancora adesso (a parte problemi del tipo aprire files fatti con Office
+ recenti della versione che ho io, ma tralasciamo).

Il problema vero in termini fotografici è questo - Il mio pc finchè doveva
gestire i files della macchina da 2.3 Mp non aveva problemi.

Oggi che sta gestendo immagini di una compatta da 3.2 MP già problemi di
lentezza li ha, ed ho già dovuto aumentare la RAM a 128 (spesa, sui 90 euro,
valeva la pena e l'ho fatto).

Domani, se voglio comprarmi la reflex da 6 o da 8 Mp (siamo sui 1000 euro),
non c'è storia, il PC di casa lo devo cambiare.
Perchè la ram è troppo poca, perchè i driver della reflex non si trovano per
win 98, perchè non ho spazio sull HD per metterci file fotografici da
parecchi Mb cad, perchè il masterizzatore che ha è un 2x e ci mette una vita
a copiare certi files, ...insomma, in realtà oltre al costo della reflex
digitale DEVO considerare anche il costo di un nuovo pc (che giustamente, se
continuassi a usare solo per la posta o per scrivere lettere, non dovrei
cambiare).
Giusto? E questi non sono costi indiretti del digitale che vanno comunque
considerati nel conto finale?
Che poi magari il digitale convenga ancora, questo dipende dal nr di foto
che uno scatta. però che i digitale oggi sia una tecnologia ancora parecchio
costosa per l'utente medio / fotoamatore, mi sembra indiscutibile

Ciao

Stefano
Post by Si3Ge
Ciao, Michele
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Si3Ge
2004-10-06 11:14:28 UTC
Permalink
Post by SB-Stefano
Il problema vero in termini fotografici è questo - Il mio pc finchè doveva
gestire i files della macchina da 2.3 Mp non aveva problemi.
Oggi che sta gestendo immagini di una compatta da 3.2 MP già problemi di
lentezza li ha, ed ho già dovuto aumentare la RAM a 128 (spesa, sui 90 euro,
valeva la pena e l'ho fatto).
Forse hai qualche altro problema. Un megapixel in più mi sembra troppo poco
per avvertire sensibili ed esagerate differenze. Io ho una 300D e riesco a
gestire facilmente file da 6 megapixel (il mio pc ha 64 di ram ed è un p2
266).
Forse utilizzi programmi scritti male, per la grafica. Non ho idea.
Per esempio il mio computer è ingestibile col Paint Shop Pro 7
(incompatibilità? oppure, come detta qualunque benchmark, programma fatto
peggio?).
Non ho idea, però.
Post by SB-Stefano
Domani, se voglio comprarmi la reflex da 6 o da 8 Mp (siamo sui 1000 euro),
non c'è storia, il PC di casa lo devo cambiare.
Boh vieni a casa e prova.
Forse hai una visione pessimistica della cosa, o forse pretendi di fare un
upsample senza nemmeno vedere la barra di scorrimento del tempo... :-)
E io sono tutt'altro che un utente medio, nel senso che Photoshop 7 lo
spremo sotto tutti gli aspetti possibili.
Post by SB-Stefano
Perchè la ram è troppo poca, perchè i driver della reflex non si trovano per
win 98, perchè non ho spazio sull HD per metterci file fotografici da
Sui driver ti dò ragione.
Sull'upgrade del computer in un eventuale arrivo di una 16 megapixel ti dò
pienamente ragione.
Però con la 3 megapixel le foto le facevi pure... ok, ho detto una
stronzata, ma anche un upgrade in analogico ti viene a costare se passi dai
35mm al medio formato, forse (anche se in questo ramo ho idee molto scarse).
Cmq, a titolo di esempio, giusto per dire una cosa, ieri ho aperto col
Photoshop i file di sample della 1Ds MK II e il mio computer non mi ha
detto: "non puoi farlo perché sono troppo nuovi". Certo lavorarci sopra
sarebbe stato piuttosto oneroso... :-)
Per il masterizzatore, ho un 4x e come li faceva prima i cd, li fa ora.
Se poi vuoi aggiornare la tua fotocamera, ben venga, ma non venirmi a dire
che prima le foto non le facevi... :-)
Post by SB-Stefano
parecchi Mb cad, perchè il masterizzatore che ha è un 2x e ci mette una vita
a copiare certi files,
Giusto, perchè se i file sono troppo nuovi, si rifiuta di fare i cd.... !!!
Post by SB-Stefano
Giusto? E questi non sono costi indiretti del digitale che vanno comunque
considerati nel conto finale?
Certo che vanno considerati. Come i costi della eventuale camera oscura o
dell'infinità di consumabili.
Post by SB-Stefano
Che poi magari il digitale convenga ancora, questo dipende dal nr di foto
che uno scatta.
E' proprio questo il punto.
Post by SB-Stefano
però che i digitale oggi sia una tecnologia ancora parecchio
costosa per l'utente medio / fotoamatore, mi sembra indiscutibile
Dipende dipende dipende. L'utente medio è quello con la compatta da 4
megapixel. L'utente medio è quello che rinnova il pc ogni 5 anni. A mio
giudizio vedo un utente medio che fa migliaia di fotine ai compleanni e le
archivia su cd. I costi sono infinitamente inferiori rispetto a migliaia di
fotine fatte in analogico,e ti levi il fastidio di andare in un laboratorio.
L'utente medio ha esigenze molto minori rispetto al fotoamatore, secondo me.
Parlo così, perchè ne conosco tantissimi di utenti medi. Sono gli stesso che
hanno fatto letteralemnete crollare il mercato delle compatte in analogico.
Per il fotoamatore invece, la cosa è costosa.
In termini di costo reflex sicuramente, in termini di pc anche.
Dipende tutto, come dicevi, dal numero di foto. E dal fatto se uno aveva un
pc decente per quei megapixel in partenza.
Io so che ora, in esperienza mia, se avessi fatto tutte quelle foto in
analogico (5-6000), avrei speso molti più soldi dei mille euro della mia
300D. Un portatile utile per qualsiasi utilizzo grafico viene meno di 1000
euro (non parlo di pc da scrivania, dove il confronto sarebbe ancora
inferiore, diciamo 400 euro per un bestio, tanto il monitor ce l'hai già).
Per ammortizzare anche quello dovrei fotografare per meno di un altro anno,
anche se ora scatto molte meno foto, perché tendo a cestinare molto meno
(forse sono sulla via giusta per imparare). :-)
Certo, il tuo e il mio caso (pc vecchi di 5-7 anni), mi sembra anche
piuttosto raro, dato il deplorevole andazzo degli ultimi tempi in termini di
rinnovo tecnologico.
Post by SB-Stefano
Ciao
Stefano
Bye, Michele

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Fritz
2004-10-06 19:28:17 UTC
Permalink
Post by SB-Stefano
Oggi che sta gestendo immagini di una compatta da 3.2 MP già problemi di
lentezza li ha, ed ho già dovuto aumentare la RAM a 128 (spesa, sui 90 euro,
valeva la pena e l'ho fatto).
Da quale ladro ti sei rifornito P-)
--
Fritz
SB-Stefano
2004-10-07 08:30:33 UTC
Permalink
Post by Fritz
Post by SB-Stefano
Oggi che sta gestendo immagini di una compatta da 3.2 MP già problemi di
lentezza li ha, ed ho già dovuto aumentare la RAM a 128 (spesa, sui 90 euro,
valeva la pena e l'ho fatto).
Da quale ladro ti sei rifornito P-)
In un certo senso hai ragione, ma ti spiego.

Il tipo di ram che mi serviva non la si trovava più da nessuna parte, tranne
che alla Misco.
Loro l'avevano a magazzino e in poche ore l'ho avuta - Naturalmetne l'ho
strapagata, lo so bene, ma l'alternativa era tenermi 64 M di ram e doverlo
cambiare prima del tempo...con spesa ben superiore.

Stefano
Post by Fritz
--
Fritz
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Gianni Rondinini
2004-10-06 16:12:11 UTC
Permalink
On Tue, 05 Oct 2004 23:46:03 GMT, ***@tinNOSPAM.it (Si3Ge) wrote:

[...]
Post by Si3Ge
vedo io, utente di home-computer con un minimo di cervello.
Non voglio usare astio nei tuoi confronti. Scusa se prima ti è sembrato che
io l'abbia fatto... non era nelle mie intenzioni.
ci mancherebbe.

il problema, tuttavia, e' che restando attaccati alle obsolete
tecniche chimiche c'e' comunque poco da progredire perche' le cose
cosi' sono e cosi' restano. quel che si puo' fare e' affinare la
tecnica e continuare a spendere press'appoco la stessa cifra perche'
anche i chimici e la carta continuano a costare circa la stessa cifra.
o crescono lentamente. pero' non puoi comprare tante attrezzature
nuove o sostituire quelle che hai, anche volendolo fare, perche' e'
fatica trovare qualcosa di tanto meglio oppure integrare la propria
camera oscura quando e' completa perche' gli oggetti che servono o che
possono servire sono comunque quelli.

una camera oscura digitale, invece, si basa su strumenti che sono in
continua evoluzione, ovvero programmi e hardware. per una serie di
motivi, questi richiedono "di fatto" di essere aggiornati e
sostituiti, perche':
1. esiste un effettivo miglioramento delle prestazioni e delle
potenzialita' della roba nuova rispetto alla vecchia (pensa solo alla
ram da 400x2mhz rispetto alle dimm pc100 o a dischi con 90mb/sec
effettivi di transfer rate contro i vecchi dischi da 18/20mb che puoi
avere tu nel pc di 6 anni fa)
2. esiste una propensione dell'utente medio all'aggiornamento continuo
per una strana inclinazione del carattere della gente
3. esiste una capacita' maggiore del marketing di questi prodotti di
convincere gli utenti che di cio' "hanno effettivamente bisogno"

ora, detto questo, e' sicuramente vero che si puo' andare avanti anche
nel digitale con materiale "vecchio", ma non si puo' non osservare che
tra tale materiale e quello disponibile oggi esistono differenze
rilevanti.
per quanto riguarda la chimica, invece, l'unica differenza che puoi
trovare oggi e' che le pellicole moderne hanno grana piu' fine di
quelle vecchie, ma gli sviluppi, i viraggi, le sbianche, la carta e
gli ingranditori moderni sono esattamente quelli di 25 anni fa e
*nulla* aggiungono a quello che offrivano allora. pertanto e' "quasi
impossibile" dover affrontare costi successivi anche volendolo fare.
mentre per la co digitale e' molto difficile *non* affrontarli, anche
impegnandosi.

poi ci sono le mosche bianche, chi usa la testa piu' degli altri e i
furbi, ma non sono ne' la regola ne' la maggioranza, per cui il
discorso che cerco di fare da tempo e' che *di fatto* la co digitale
costa un sacco piu' di quella chimica.
Post by Si3Ge
"i virus possono creare enormi problemi in pochi secondi e distruggere i
tuoi dati"
"ci sono migliaia di virus in agguato per il tuo computer"
vuoi forse dire che non sono cose vere? ma tu hai provato ad
installare win2k e a collegarti tramite tin/alice/interbusiness senza
avere installato l'sp2? se va bene, duri 10 secondi prima di prenderti
il worm che ti tira giu' l'svchost. e in lan si propaga in pochi
secondi, se sei fortunato, su tutte le macchine. non sono mica
leggende metropolitane: sono dati di fatto.
se non sei d'accordo mi dispiace dover farti notare che vivi con la
testa in un sacco: non puoi non prendere atto che i problemi di
sicurezza ci sono e sono reali. e senza strumenti aggiornati non ci
puoi mettere alcuna pezza. xpsp2 ha un firewall molto stretto e
chiuso. 2k ti permette di chiudere tanta roba e con sp2 ha sistemato
tanti buchi di sicurezza. per nt4 non sono nemmeno state rilasciate
patch --che io sappia-- per gli ultimi worm. ie5sp2 e' entrato nella
fase pre/fine prodotto, quindi se usi quello per navigare e dopodomani
viene scoperto un major security hole te lo tieni per sempre, finche'
non installi ie6.
Post by Si3Ge
"la memoria swap è inamissibile e lentissima"
4 anni fa era almeno 3 ordini di grandezza piu' lenta di quella
fisica. oggi siamo piu' vicini ai 4 ordini di grandezza. fai tu se sia
ammissibile per uno che col pc ci lavora. si parla di ms contro us o
ns: dimmi te se ha senso paragonarle. e sono numeri questi, sono dati
dei produttori, sono caratteristiche tecniche e limiti fisici dei
supporti: non mi sto mica inventando niente.
ma all'universita' non hai dato nessun esame di architettura degli
elaboratori? sono i componenti che si studiano i primi 15 giorni del
corso.
Post by Si3Ge
"I computer fino a 5-10 anni fa basavano gran parte del loro funzionamento
sullo swap"
la ram costava piu' delle cpu: che dovevano fare?
oggi su un pc si possono mettere 4 o 8gb di ram. una volta le mother
board piu' di 4 simm da 16mb non portavano.
Post by Si3Ge
"i virus esistono, ma la maggior parte di quelli (rari) che capitano
all'utente medio sono del tutto innocui con un normale antivirus, e nella
maggior parte dei casi giungono tramite floppy da computer pubblici"
sarei tanto felice se fosse vero.
Post by Si3Ge
"Virus più pericolosi si hanno solo con 'comportamenti a rischio', come per
tipo collegarsi a internet, navigare siti comunissimi, usare outlook
per leggere la posta. comportamenti rischiosissimi e che nessuno
tiene.
Post by Si3Ge
"Qualsiasi amico più esperto o tecnico fidato può darti una mano ad
gli amici si stufano. e comunque non tutti hanno amici che ti
procurano ed installano software piratato. comuqnue si', se li hai sei
a posto.
Post by Si3Ge
"La probabilità che un'hacker entri nel tuo computer è minima, e se pure lo
gli antipatici te le cancellano le foto, non le guardano.
i virus moderni si propagano e quando gli prendono i 5 microsecondi ti
cancellano tutti i files .doc, .xls, .jpg, .gif e via andare. sono
scritti apposta: fa meraviglia che lo facciano? bugtraq non lo guardi
mai tu?

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
Si3Ge
2004-10-07 12:17:54 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
ora, detto questo, e' sicuramente vero che si puo' andare avanti anche
nel digitale con materiale "vecchio", ma non si puo' non osservare che
tra tale materiale e quello disponibile oggi esistono differenze
rilevanti.
Purtroppo ciò è palese...
Post by Gianni Rondinini
Post by Si3Ge
"i virus possono creare enormi problemi in pochi secondi e distruggere i
tuoi dati"
"ci sono migliaia di virus in agguato per il tuo computer"
vuoi forse dire che non sono cose vere? ma tu hai provato ad
installare win2k e a collegarti tramite tin/alice/interbusiness senza
avere installato l'sp2?
What's interbunsiness? Cmq uso Alice da un anno e più per connettermi ad
internet (quando sono a casa), con win ME NON aggiornato tranne che nel
player (mi serve per eseguire certi file video). Non ho MAI avuto rapporto
con virus o altro, tranne per 3 volte consecutive: si trattava di un floppy
che avevo usato sul pc del mio liceo (5 anni fa).
Ah, e qualche mesetto fa una specie di spyware che cambiava la pagina
iniziale dell'internet explorer (che ho scoperto essere molto diffuso),
risolto informandomi un po' su internet (bastava cancellare una certa dll).
Non ho mai dovuto formattare o cose simili per colpa di un virus, il mio
disco non ha iniziato a girare nel senso opposto per 'ste leggende.
Cmq so che esistono, ci mancherebbe. So anche che gran parte di essi sono
messi in circolo dagli stessi produttori di antivirus, oltre che da
ragazzini brufolosi che hanno la loro unica esistenza davanti al pc, o
almeno così si dice! :-)
So che le grosse aziende, e anche il nostro policlinico, hanno ampie misure
di sicurezza per certe cose, perchè potrebbero creare grossi problemi (si
figuri se un virus fa sballare il sistema che c'è nei computer delle sale
operatorie).
Cmq io ho un'esperienza minima in termini di virus, e la condivido con
almeno altre 10-11 persone, miei amici/amiche che fanno un uso normale del
pc (ripeto, non so cosa sia questo interbusiness...).
Uso il pc per vedere la posta su internet, per navigare in siti di utilità
(tipo quello dell'università), per scrivere lettere o testi, per fare
qualche tabella, per scrivere su qualche forum ogni tanto o sul ng. Credo si
comporti così quello che tu chiami "utente medio". Di diverso c'è che io uso
anche in modo assiduo il PS quando sono a casa (cosa che l'utente medio non
dovrebbe fare, imho).
Ah, dimenticavo, l'utente medio va anche in siti porno, da quanto risulta
dalle statistiche (sulla mia posizione in merito non mi pronuncio!). :-)
Post by Gianni Rondinini
se non sei d'accordo mi dispiace dover farti notare che vivi con la
testa in un sacco: non puoi non prendere atto che i problemi di
sicurezza ci sono e sono reali. e senza strumenti aggiornati non ci
puoi mettere alcuna pezza. xpsp2 ha un firewall molto stretto e
chiuso.
Perché l'xp ha un firewall tutto suo? quindi non c'è bisogno di metterne
altri? wow
Purtroppo non ho xp, ne credo di poterlo mai installare su quel pc che ti
dicevo (a casa)... :-)
Certo che i problemi di sicurezza ci sono, ma sei sicuro riguardino l'utente
medio di cui parlavamo. A me non risulta.
Post by Gianni Rondinini
e sono numeri questi, sono dati
dei produttori, sono caratteristiche tecniche e limiti fisici dei
Le stesse caratteristiche che leggi sui giornali. Le conosco benissimo e
perfettamente.
Solo che ti chiedi perché io abbia scritto "inammissibile" e non "con
caratteristiche inferiori"?
L'utente medio non deve lavorare sui filmati 24 ore al giorno.
Ripeto hai una visione troppo esagerata. Forse detatta dal lavoro che fai, e
dal fatto che hai detto di non essere un "utente medio".
Parlare di dati, significa fare come quei giornali di cui ti parlavo che
tendono a bombare certe cose per ovvi motivi di marketing.
Post by Gianni Rondinini
ma all'universita' non hai dato nessun esame di architettura degli
elaboratori? sono i componenti che si studiano i primi 15 giorni del
corso.
Forse perché, pur essendo ferratissimo di grafica e arte, e anche di
informatica (ai minimi livelli, non parlo di programmazione o altro,
insomma, ogni tanto faccio qualche pc per un amico dietro piccola
ricompensa, comprando i componenti da grossi rivenditori), studio medicina,
cioé tutt'altro.... :-)
Con questa fanno ben 7 persone in questo ng che mi chiedono qualcosa del
"curriculum"
:-)
Post by Gianni Rondinini
Post by Si3Ge
"I computer fino a 5-10 anni fa basavano gran parte del loro
funzionamento
Post by Gianni Rondinini
Post by Si3Ge
sullo swap"
la ram costava piu' delle cpu: che dovevano fare?
Era per dire che evidentemente, se si usava lo swap, non usciva un coltello
dal computer ad ucciderti, ma le cose potevano funzionare benissimo
(ovviamente più lente, ma cmq normali per l'utente medio).
Post by Gianni Rondinini
Post by Si3Ge
all'utente medio sono del tutto innocui con un normale antivirus, e nella
maggior parte dei casi giungono tramite floppy da computer pubblici"
sarei tanto felice se fosse vero.
Dico, hai detto di non essere utente medio.... Convinciti, per il 99% di
loro è così, purtroppo; o meglio, per fortuna. I tempi di matrix forse sono
ancora lontani per chi sa a malapena accendere il computer per aprire word e
scrivere la lettera per rinnovare l'abbonamento al quotidiano.
Post by Gianni Rondinini
tipo collegarsi a internet, navigare siti comunissimi, usare outlook
per leggere la posta. comportamenti rischiosissimi e che nessuno
tiene.
E tu fai solo queste cose e hai questa paura fottuta dei virus?
Bah, pigliati ansiolitici, che ti devo dire.
Se fai SOLO queste cose (non parlo nemmeno di outlook, perchè il solito
utente medio us a internet direttamente per leggere la posta, e ho le
conferme di un centinaio di collegiali qui).
C'è questo computer da cui ti scrivo ora qui, su cui un giorno uno provò ad
installare ed eseguire un antivirus (è un computer più o meno pubblico, di
un convitto universitario); furono trovati 5 virus, e con tutto ciò
funzionava benissimo.
Tuttora credo sia inondato e sarebbe davvero un computer molto a rischio,
secondo i tuoi canoni. Eppure funziona benissimo da 3 anni, a parte 2-3
formattazioni che erano necessarie perchè la gente ci installava la merda.
Nessuno è mai stato fulminato. Io ci ho preparato varie tesine e
presentazioni in powerpoint, e non è successo nulla.
Altre centinaia di persone lo usano per leggere la posta e per scrivere
sbobinature. Tutto funziona e non è successo mai nulla.
Non so che dirti. Di certo non è un caso, visto che siamo 134 collegiali e
sono 4 computer.
Boh.
Secondo me vedi il mondo troppo cyberpunk, che ti devo dire.
Post by Gianni Rondinini
i virus moderni si propagano e quando gli prendono i 5 microsecondi ti
cancellano tutti i files .doc, .xls, .jpg, .gif e via andare. sono
scritti apposta: fa meraviglia che lo facciano? bugtraq non lo guardi
mai tu?
Usano anche la tastiera per penetrare nel sistema operativo del tuo cervello
e condizionare il tuo sistema nervoso.
Il tutto è stato creato dagli Stati Uniti per controllare il mondo intero e
piegare tutte le menti al suo potere.
Secondo me leggi troppi giornali e siti (non so cosa sia bugtraq) e non vedi
la semplice realtà, questo è il problema.

Ciao, Michele

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/

Fritz
2004-10-06 19:27:08 UTC
Permalink
Post by Si3Ge
Post by Gianni Rondinini
fine della storia.
Ripeto, io ero ignorante di analogico, tu di home-computer (come si diceva
nell'altro post).
Pensavo che si potesse giovare delle reciproche conoscenze colmando le
reciproche ignoranze, ma a quanto pare non è possibile se prima non ci
libera dei pregiudizi dei media di cui si è imbevuti.
"eccessivo legame dell'analogico con tecniche chimiche obsolete e ormai
superate"
"eccessivi costi dell'analogico in termini di materiale di consumo, che mi
porterebbero a spese enormi alla lunga"
Si scatta di meno. vuoi dipingere, comp[ri tela, colori, spendi un
patrimonio e di sicuro ogni "prodotto" ti costa più fatica, riflessione,
ecc. Vuoi fare foto in B&N, armati di una buona dose di tempo, un po` di
spazio, affronta problemi logistico e poi goditi l'emozioni di immagini
fatte da te dalla a alla z. Vuoi poter sperimentare senza spendere
troppo, scattare, dare libero sfogo alla voglia di catturare immagini,
allora affronti la spesa e ti compri una bella digitalona.

Basta che ci si diverta. Ovvio se non si parla di professione. in tal
caso, basta portare a casa la pagnotta.
--
Fritz
Peter
2004-10-02 11:29:06 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Ciao a tutti.
ciao, alla prossima



Lo Stilita
______________________________________________________
Peter Parker
http://pietropesaresi.altervista.org/

"un uomo deve avere un hobby"
Marion Crane
Er Palma
2004-10-02 11:34:34 UTC
Permalink
Post by Peter
Post by Asdoo
Ciao a tutti.
ciao, alla prossima
Lo Stilita
______________________________________________________
Peter Parker
http://pietropesaresi.altervista.org/
"un uomo deve avere un hobby"
Marion Crane
Ti chiamavano bisturi!! :) Rapido e preciso!!

The best!

Er Palma
MAGISTER
2004-10-02 11:32:21 UTC
Permalink
Quoto in toto.
Tanto il futuro è quello
Ma la pellicola è sempre la pellicola!
Per me va anche bene un sistema ibrido come pellicola-scanner-postproduzione
(camera oscura digitale) e stampa finale con stampanti o plotter (a seconda
delle dimensioni).
Così son riuscito a riesumare anche le lastre di mio nonno.
Amen
Magister
baz
2004-10-02 11:54:51 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Premetto: un anno fa sono passato al digitale.
Premetto: insieme ai viaggi la fotografia è la mia passione.
Premetto: sono proprietario di un piccola societa di comunicazione
grafica-pubblicitaria.
Premetto: da 20 anni fotografavo quasi esclusivamente con diapositive.
va bene, grazie. Può andare.
I nostri ossequi alla famiglia, la richiameremo non app
Asdoo
2004-10-02 12:36:23 UTC
Permalink
Post by baz
va bene, grazie. Può andare.
I nostri ossequi alla famiglia, la richiameremo non app
Grazie,

Asdoo
.:moltiocchi:.
2004-10-02 17:06:22 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Premetto: un anno fa sono passato al digitale.
Premetto: insieme ai viaggi la fotografia è la mia passione.
Premetto: sono proprietario di un piccola societa di comunicazione
grafica-pubblicitaria.
Premetto: da 20 anni fotografavo quasi esclusivamente con diapositive.
VISTA la premesa n. 1 di cui al post del 02/10/2004;
VISTA la premesa n. 2 di cui al post del 02/10/2004;
VISTA la premesa n. 3 di cui al post del 02/10/2004;
VISTA la premesa n. 4 di cui al post del 02/10/2004;

DECRETA

questo thread è abolito.

Il Legislatore Il Guardasigilli
--
.:moltiocchi:.
Mauro
2004-10-02 17:31:43 UTC
Permalink
"Asdoo" <***@picco.cft> ha scritto nel messaggio


Usare una pellicola domani è come usare una Leica oggi.

E' quindi un classico che rimarrà per sempre.

Amen.

ciao
Mauro
Mauro
2004-10-03 08:51:19 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Ciao a tutti.
ciao 8-)
Post by Asdoo
Premetto: un anno fa sono passato al digitale.
Male, molto male 8-)
Post by Asdoo
Premetto: insieme ai viaggi la fotografia è la mia passione.
Premetto: sono proprietario di un piccola societa di comunicazione
grafica-pubblicitaria.
Premetto: da 20 anni fotografavo quasi esclusivamente con diapositive.
Basta pure così, le altre chiacchere non ci interessano.

ciao e buone foto,
Mauro
SB-Stefano
2004-10-04 10:16:35 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Ciao a tutti.
Premetto: da 20 anni fotografavo quasi esclusivamente con diapositive.
Questa premessa è importante - infatti il digitale, proiettato, costa ancora
molto di più di una dias proiettata ed ha una qualità forse inferiore.
Per avere buon digitale proiettato a costo basso forse dobbiamo aspettare
ancora un po', e secondo me la dias è l'unico tipo di pellicaola che
potrebbe sopravvivere ancora un po' rispetto al negativo.
Ma è solo questione di tempo.
Se potessi proiettare i tuoi files con la stessa qualità delle dias, perchè
dovresti continuare a usare dias?
Post by Asdoo
Fin qui sembra un'ode al digitale ma non è così. Inoltre devo dire che non
me ne frega una mazza della diatriba tra digitale e film in quanto per me la
fotografia è fatta dalla luce che compone lo scatto, passa attraverso un
obiettivo, un'accopiata tempi/diaframma e finisce su un supporto.
Esatto - il mezzo conta poco.
Post by Asdoo
Questa è una sacrosanta verità.
Il piacere di vedere una foto stampata o una dia proiettata non la danno nè
il monitor nè la televisione. Va da se che la stampa la si può fare
tranquillamente anche con il digitale.
Anzi, meglio se parliamo di colore stampato da laboratorio - Il negativo
poteva essere interpretato, il file no - Se sul file non ci sono dominanti e
syulla stampa sì, la si può far rifare senza obiezioni di sorta...
Post by Asdoo
Hobby: mi dava più soddifazione scattare con le dia.
Per il risultato finale, sì - Vedi sopra, è solo questione di tempo.

Ad esempio dopo i primi
Post by Asdoo
giorni ho disattivato il visore per visionare la foto dopo lo scatto. Mi ero
reso conto che mi concentravo più nel visionare la foto che nel farla.
Boh, in effetti la visione immediata da 2 secondi serve poco - Serve invece
rivedersele con calma, zoomando bene o trasferendole su pc.

Dopo,
Post by Asdoo
semmai, faccio una panoramica veloce. I vantaggi del digitale sono
innegabili, tant'è che non torno indietro, però le dia mi accendevano un
fuoco dentro che ora si è un po' affievolito. Probabilmente devo ancora
abituarmi ?
No, devi aspettare di poter proettare bene il digitale.

Oltretutto non ho mai amato la camera oscura. Perciò ora quando
Post by Asdoo
mi ritrovo a visonare le immagini sul PC mi rompo le balle. Con le dia era
tutto + semplice: o avevo fatto la foto bene o male.
Non vedo la differenza - ti proietti tutti i file che hai scattato e senza
modificarli, ed hai lo stesso effetto di prima - poi fai la cernita come
facevi con le dias, solo che cencelli un file anzichè buttare nel cestino
fisicamente lo scatto.
Post by Asdoo
Post by Asdoo
FUTURO DELLA FOTOGRAFIA
Se inteso come scatto allora è decisamente digitale. È inutile girarci
intorno ma tra 5/10 anni la pellicola sarà un ricordo. Potrò piacervi o meno
ma sarà così.

Post by Asdoo
Se inteso come l'arte di immortalare un istante, fotografare una determinata
scena, con una determinata luce allora per la fotografia è l'inizio della
fine.
No - non è l'inizio di niente - il digitale dà solo delle possibilità in +
rispetto a prima di fare belle o brutte foto.
Post by Asdoo
Per me la fotografia è l'immmortalare un determinato istante così come si
presenta. Per questo ho fotografato sempre con le dia. La luce dello scatto
deve essere quella della scena, condizionata solo dall'accopiata
tempi/diaframma. Se c'è un palo della luce che mi "altera il panorama" non
lo devo fotoritoccare, perché è parte integrante di quanto sto riprendendo.
Se non lo voglio devo spostarmi per cambiare l'inquadratura, cambio
l'ottica, non faccio la foto o la faccio con il palo della luce.
Ok, continua a farlo, chi te lo impedisce? Non è obbligatorio ritoccare le
foto, ne in digitale nè in CO - anche prima potevi spuntinare oppure no le
stampe.
Certo che se prima si vedevano i pelucchi o i graffi, su una stampa, lo si
accettava perchè spuntinare era un lavoro lungo e noioso - Oggi non lo si
accetta + perchè è un limite della pellicola, ormai superato anche dalla
compattina digitale da 1 MP... in tal senso la qualità delle foto è
migliorata notevolmente.
A me dava molto fastidio andare alle mostre di fotografia e vedere gli
ingrandimenti coi pelucchi grossi 1 cm!!!
Post by Asdoo
Probabilmente vi ho annoiato, non condividete le mie opinioni, ho detto cose
banali. Ma se non le dico in questo NG dove le dico?
Ciao

Stefano
Post by Asdoo
Ciao e tutti e buone foto.
Asdoo
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Si3Ge
2004-10-04 18:10:21 UTC
Permalink
Post by Asdoo
Ad esempio (i pittori non me ne vogliano) secondo me è più facile essere un
buon pittore che un buon fotografo. Ad un buon pittore possono bastare solo
il suo talento e l'immaginazione. Un buon fotografo ha bisogno del suo
talento e del soggetto in un determinato istante. Se passa quell'istante il
fotografo non potrà più fare lo stesso scatto.
Vero, verissimo.
Ecco perché un pittore cercherà sempre la foto in studio, a mio giudizio,
oppure l'ammazzata con il Photoshop (io ho scelto la seconda per motivi di
costo, e poi la vedo come una forma di pittura molto più libera da legami
"tecnici").
Post by Asdoo
Inoltre la fotografia digitale è meno democratica. Con la pellicola due
fotografi con gli stessi obiettivi e stessa pellicole, ma uno con
l'ammiraglia e l'altro con la reflex entry-level, se usavano 1/125s a f5.6
ottenevano la stessa fantastica foto. Oggi no. Il sensore è la pellicola. Ed
ognuno ha risoluzione, nitidezza e resa diversa.
Questo anche vero. Anche tu lamenti la mancanza del dorso digitale, mi pare.
Il digitale è di destra, e per un sinistrorso come me non resta che
aspettare tempi migliori... :-)

Ciao, Michele

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Continua a leggere su narkive:
Loading...